16 | 01 | 2019
Esperienza alla Tashi school Stampa E-mail

"Io ed un gruppo di amici (fra cui Susanna - ideatrice del portale) abbiamo visitato la scuola per la prima volta nel maggio del 2007.
Siamo partiti con l'intento di portare in Italia una testimonianza diretta e concreta, ed è stata una visita davvero molto sentita ed emozionante.
Arrivammo alla scuola il pomeriggio. Eravamo carichi di materiale didattico, medicine, vestiario di vario genere, lettere destinate ai bambini scritte da chi li ha adottati, ma, soprattutto, eravamo carichi della curiosità di riuscire finalmente a vedere la scuola che gli ideali ed i desideri di Tashi Lama avevano concepito.
Riuscire a descrivere l'emozione provata è molto difficile.
Il portone della scuola si è aperto e, davanti ai nostri occhi, sono apparsi ben 150 bambini.
La prima reazione è stato un improvviso e profondo silenzio, ma è durato molto poco perchè, quasi subito, siamo stati inondati da un fiume di bimbi che ci correvano incontro come se ci avessero conosciuti da sempre.
Ci ritrovammo in un attimo circondati!
Ognuno di loro, per combattere la piccola barriera creata dall’imbarazzo, ci diceva il suo nome. Era come se volessero donarci tutto il loro affetto.
Dopo aver portato a termine le nostre consegne, siamo ritornati da loro che ci aspettavano per giocare.
Non vi dico! L’esperienza è stata impegnativa, ma senz’altro molto coinvolgente.
In mezzo a quella fiumana di bimbi siamo stati messi in condizione di tornare bambini anche noi per riuscire a giocare, ridere e divertirci tutti insieme.
Abbiamo visitato la scuola più volte ed in diversi orari. Grazie a ciò, abbiamo potuto constatare come vengono accuditi i bambini e, sopratutto, abbiamo visto con i nostri occhi il grande lavoro degli insegnanti, delle cuoche e degli inservienti che tengono pulita ed in ordine la scuola.
Una struttura moderna, proprio al livello delle nostre, finalmente costruita in Nepal! Non è cosa da poco!
Siamo riusciti anche ad incontrare il Direttore che ci ha spiegato come Tashi abbia trasmesso ad ognuno di loro un profondo senso di appartenenza ad una grande famiglia. Questo si poteva facilmente notare osservando i bambini, infatti i più grandi si prendevano cura dei più piccoli, proprio come dei veri genitori.
Inoltre, ci ha illustrato il metodo di insegnamento adottato. Un sistema che non tiene conto esclusivamente delle materie scientifiche (storia, geografia, ecc.) ma comprende anche l’insegnamento dell'importanza dei Valori Umani. Per questo motivo la loro giornata scolastica comprende anche momenti di spiritualità e di preghiera.
A questo proposito ricordo con emozione la preghiera di ringraziamento che i bambini ci hanno dedicato per l’aiuto ed il sostentamento che era stato dato.
Abbiamo giocato con loro, pranzato, assistito ad una lezione, li abbiamo visti impegnati in ogni loro attività.
Il tutto avveniva sempre con il loro immenso e contagioso sorriso che ci avvolgeva.
Un pomeriggio (che non dimenticheremo mai!) abbiamo distribuito dei quaderni ad ognuno di loro.
La loro felicità era alle stelle! Erano così contenti del dono ricevuto che hanno voluto che ognuno di noi scrivesse il proprio nome sulla prima pagina di ogni quaderno.
Avevamo tutti gli occhi lucidi... faticavamo a trattenere le lacrime... l’emozione era davvero tanta!
In quel preciso momento abbiamo capito quanto quei bambini ci avevano donato e fino a che punto questa esperienza ci aveva arricchiti.... e pensare che... eravamo partiti con l’intento di dover essere noi a portare qualcosa a loro, invece, chi ha donato davvero sono stati proprio loro! Ci hanno regalato emozioni e gioia, allegria, felicità... ci hanno allargato il Cuore fino a poterli contenere tutti!"

(Lino)

Guarda il video (durata 5min)

Get Flash to see this player.

 
Copyright © 2019 All Is One. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Cerca nel sito