20 | 04 | 2019
La casa del Tibet - Votigno di Canossa (RE) Stampa E-mail
 
La Casa del Tibet, nata nel Marzo del 1990, sotto gli auspici del Dalai Lama, è un Centro Culturale senza scopi di lucro con sede a Votigno di Canossa (RE). Fondata dal medico reggiano Stefano Dallari, autore del libro "Pianeta Tibet" e "Sorridere con l’Anima", offre luoghi per la meditazione e spazi per seminari , corsi etc. con possibilità di alloggio come bed and breakfast: tutto nella verde cornice delle colline reggiane e fra le antiche mura di un affascinante borgo medioevale, ristrutturato in anni di paziente lavoro da artigiani e volontari di ogni parte del mondo.
A Votigno vivono due famiglie tibetane, quella di Nawang Dhundup, musicista e flautista e quella del pittore Tashi Tsering Lama, considerato, a livello internazionale, uno dei maggiori esperti di pittura sacra tibetana: si deve alla sua arte il bellissimo tempio tibetano al centro del borgo, a pochi passi dalla chiesetta dedicata a San Francesco d'Assisi. Scopo del Centro è preservare e far conoscere la millenaria cultura tibetana, attivare un dialogo fra tutte le culture del mondo e portare un aiuto concreto alla popolazione tibetana, specialmente per l’educazione dei bambini.
Nel 1991, in occasione dell’Anno Internazionale del Tibet, la Casa del Tibet, ha donato un’ambulanza al Delek Hospital di Dharamsala, città dell’India, dove vive il Dalai Lama in esilio. La stessa iniziativa è stata realizzata nel 1999 e nel Marzo del 2005, in collaborazione con la provincia di Rimini e l’Associazione Italia-Tibet. La Casa del Tibet organizza da anni Mostre,in Italia e all’estero, per far conoscere il fascino della cultura tibetana e diffondere il prezioso messaggio di pace e di non violenza del Dalai Lama, del suo popolo e del Mahatma Gandhi . E’ aperta ad ogni iniziativa e collaborazione e tutti quelli che desiderano portare il loro contributo d'idee o di lavoro sono benvenuti. Il Museo del Tibet A Votigno è possibile anche visitare il Museo del Tibet inaugurato dal Dalai Lama il 25 Ottobre 1999 dopo la sua sosta a San Polo d’Enza di Reggio Emilia dove ha ricevuto la Cittadinanza Onoraria dei 23 Comuni Matildici.
Realizzato con oggetti rari ed originali della cultura, della religione e della vita quotidiana del Tibet, raccolti in anni d’appassionata ricerca, il Museo ha, al suo interno, anche uno spazio dedicato alla cultura e alla religione dell’India e alla figura del Mahatma Gandhi, la cui statua in Marmo troneggia al centro del borgo. E’ gestito dalla Fondazione Votigno di Canossa, nata nel Settembre del 2000 per realizzare progetti culturali e umanitari. Il fotografo Fosco Maraini, scomparso nel Giugno del 2004, ha contribuito alla creazione del Museo, donando la collezione delle foto scattate in Tibet durante le spedizioni di Giuseppe Tucci nel 1937 e nel 1948. Il Museo è aperto la domenica pomeriggio, con visite guidate e su appuntamento per gruppi e scolaresche.

Autostrada A1 uscita Reggio Emilia. Seguire le indicazione per LA SPEZIA, PASSO DEL CERRETO oppure CASTELNOVO NE' MONTI.
Giunti a PUIANELLO, prima di raggiungere VEZZANO SUL CROSTOLO, svoltare per PECORILE. Da PECORILE seguire indicazioni VOTIGNO di Canossa. Il tempo che impiegherete per raggiungere la Casa del Tibet usciti al casello autostradale di Reggio Emilia sarà circa di 30 minuti.
RIFERIMENTI PER CHIEDERE INFORMAZIONI
La zona in cui è situata la Casa del Tibet é la zona Matildica ed il Castello di Canossa (ove visse la storica Contessa Matilde) é vicino.

Per informazioni: 42026 Votigno di Canossa - Reggio Emilia Tel: 0522.877177

 
Copyright © 2019 All Is One. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.